Nikon lancia uno zoom 18-300 mm alla sua reflex più conveniente

Oltre alle due nuove fotocamere, Nikon ha finalmente annunciato questa mattina un nuovo obiettivo per la sua reflex, un 18-300 mm più economico, che spinge verso il basso il prezzo di un altro obiettivo interessante.

Nikon completa la sua gamma di cosiddetti obiettivi zoom trans-standard, dal grandangolo al teleobiettivo, la variante economica di un modello esistente. Un terzo obiettivo, il 18-270mm Tamron, in realtà cannibalizzare le vendite di esistente 18-300 mm Nikon.

Nikon lancia un 18-300 mm un'alternativa che integra ma non sostituisce il modello esistente. Questo nuovo modello equivalente ad un 27-450 mm è meno brillante come uno zooma: l'apertura massima è f / 3,5 in posizione grandangolo ma gradualmente scende af / 6,3 sulla posizione tele, come il Tamron, contro f / 5.6 al modello precedente.

Nikon AF-S DX 18-300 f / 3,5-6,3G ED VR
In compenso, l'obiettivo è più compatto e leggero, e il nuovo stabilizzatore d'immagine compensa i movimenti della fotografa fino a 4 EV, contro 3,5 nel modello di fascia alta (il che significa che compensa sfocatura muoversi con un tempo di scatto sedici volte più lungo senza stabilizzazione).

Il sistema ottico comprende tre lenti asferiche, come negli altri due obiettivi, e 3 vetro ED (utilizzato per minimizzare le aberrazioni cromatiche), due contro il Tamron. La membrana 7 comprende lame circolari in grado di veicolare una sfocatura dello sfondo solido. Il produttore fornisce un sacchetto di trasporto, ma la visiera HB39 è opzionale.

Resto a 760 euro, Nikon AF-S DX 18-300 mm f / 3,5-6,3G ED VR rimane lontano dal Tamron sul piano tariffario, in quanto quest'ultimo è venduto a soli 350 euro. Il 18-300 mm f / 3.5-5.6 rimane a 980 euro, ma il famoso 18-200mm, acclamato dalla critica, andando per le sue 870 a 650 euro.

Nikon: scopri le offerte a buon mercato sul nostro confronto dei prezzi!

Modificato il 2017/09/26 alle 04:59